Liquidazione dei beni

La liquidazione del patrimonio blocca l’azione esecutiva sul bene ipotecato

[toc] Dopo il decreto di apertura della liquidazione del patrimonio, l’azione esecutiva su un bene ipotecato a garanzia di un finanziamento fondiario non può essere iniziata o proseguita dal creditore del debitore sovraindebitato, stante il divieto sancito dall’art. 14-quinquies, comma … Continua a leggere

Nel programma di liquidazione l’autovettura del debitore può essere acquisita tardivamente

[toc] Va respinta l’istanza del debitore che accede alla Liquidazione del Patrimonio ex art. 14-ter della L. n. 3/2012 di mantenere la disponibilità dell’autovettura in quanto strumento necessario per l’esercizio della professione o comunque delle normali esigenze di vita. Difatti … Continua a leggere

Il termine per le domande di partecipazione alla liquidazione è ordinatorio

[toc] Nella liquidazione del patrimonio la fissazione del termine entro il quale i creditori devono trasmettere le istanze di partecipazione alla liquidazione è rimesso alla discrezionalità del liquidatore. Fermo quanto sopra, tutte le domande trasmesse dopo la scadenza del termine … Continua a leggere

Ammissibile la domanda tardiva del creditore nella procedura di liquidazione

[toc] Dalla lettura letterale e sistematica della norma di cui all’art. 14-octies, comma 3, della legge n. 3/2012, è possibile dedurre e ritenere ammissibile la domanda tardiva di insinuazione al passivo nell’ambito del procedimento di composizione della crisi da sovraindebitamento … Continua a leggere

Il requisito dell’assenza degli atti in frode non è più requisito per la liquidazione

[toc] Il requisito dell’ “assenza di atti in frode ai creditori negli ultimi cinque anni” non costituisce più requisito di accesso alla procedura di liquidazione del patrimonio. Tale valutazione si desume dall’implicita abrogazione dell’art. 14-quinquies, comma 1, della L. n. … Continua a leggere

La procedura familiare è applicabile a tutti procedimenti previsti per il sovraindebitamento

[toc] La nuova disciplina sulle procedure familiari introdotta dal D.L. n. 137 del 2020 e prevista dall’art. 7-bis della legge n. 3/2012, può essere estesa non solo agli accordi di composizione e al piano del consumatore, ma anche alla liquidazione … Continua a leggere

Il socio di società di persone può accedere alle procedura di sovraindebitamento

[toc] Con la riforma ai sensi del D.L. n. 137/2020 convertito con L. 18 dicembre 2020, n. 176, il legislatore ha ampliato la nozione di “consumatore” includendovi anche il socio di società di persone, dando la facoltà al socio illimitatamente … Continua a leggere

Nelle spese per il mantenimento è necessario considerare il limite di impignorabilità previsto dall’art. 545 cpc

[toc] Il Giudice nel valutare e determinare quanto il debitore possa trattenere per il proprio mantenimento deve considerare i limiti prescritti dall’art. 545, comma 4 e 5, c.p.c., il quale è espressamente  richiamato dall’art. 14-ter, comma 6, L. 27 gennaio … Continua a leggere

La meritevolezza per la liquidazione è rilevante solo al fine dell’esdebitazione

[toc] Il requisito oggettivo della meritevolezza della condotta del debitore non è previsto in riferimento alla procedura della liquidazione, a differenza di quanto disposto in tema di piano del consumatore. Infatti in tal caso l’ipotesi di sovraindebitamento colposo o di … Continua a leggere

Debiti per oltre 325 mila euro cancellati con 430 euro al mese

[toc] Cancellare i debiti in quattro anni La procedura di liquidazione ed in generale le procedure di sovraindebitamento, possono in effetti essere l’occasione per ripartire e ricominciare a “vivere”. Chiaramente il debitore dovrà mettersi a “disposizione” dei propri creditori e … Continua a leggere

[contact-form-7 id="787" title="Modulo Contatti"]
feedback
I Feedback dei nostri clienti